Sui muri di Santena si moltiplica Camillo

Santena. Una gigantografia di Cavour circondata dal Tricolore è il nuovo murales del “Museo Urbano Diffuso a cielo aperto”. I writer Teodoro Bungaro e Roberto Lotrecchiano lo hanno realizzato in piazza Plombières-les-Bains, tra due date significative: i lavori sono iniziati il 2 giugno, Festa della Repubblica, e si sono conclusi per il 6 giugno, in tempo per l’inaugurazione del Memoriale Cavour, nel giorno del 160° anniversario della morte del conte.

Teodoro Bungaro e Roberto Lotrecchiano, 38 e 39 anni, nella vita sono un attore e un tatuatore, ma sono ormai conosciuti dai santenesi come gli autori dei primi murales a tema risorgimentale di Santena, tra cui i busti dei padri dell’Italia unita in piazza Carducci, la sagoma multicolore di Cavour in piazza della Costituzione, il volto di Vittorio Emanuele in via Tana, sul quale però mancano i caratteristici baffi, che compaiono solo di sera, grazie a un effetto di luci e ombre.

«Mentre lavoravamo in piazza Plombières molti si sono fermati incuriositi – racconta Lotrecchiano. – Tra di loro anche qualche ex decoratore in pensione, che ci ha chiesto quali tecniche usiamo. Questo murales è realizzato sia con le bombolette spray sia con il pennello, e la sua particolarità è di essere composto da tanti puntini, che però si distinguono solo da vicino. Siamo molto soddisfatti, soprattutto del riscontro del pubblico, che sta dimostrando di apprezzare il lavoro, anche condividendo foto sui social».

Il progetto del museo a cielo aperto è nato alcuni anni fa, promosso dal Comune con l’Associazione Radio Base 2.0, della Fondazione Camillo Cavour e l’Associazione Amici della Fondazione.

Nel 2021 si sono aggiunte e si aggiungeranno nuove opere, per celebrare l’apertura del memoriale e il 160° anniversario della morte di Cavour e dell’Unità d’Italia. Gli altri murales realizzati quest’anno sono opera di un’altra coppia di giovani writer santenesi, Stefano e Simone dello Studio 1di1, e si trovano in via Cavour, in vicolo San Pietro, in via Trento e Trieste e in via Tetti Barbieri.

Bungaro e Lotrecchiano stanno già lavorando a un nuovo progetto: «Vorremmo staccarci dalla figura di Cavour, per esplorare le tante potenzialità che offre il periodo storico in cui ha vissuto». Intanto, Santena verrà caratterizzata a tema risorgimentale anche in altri modi, per rinsaldare il legame della città con il complesso cavouriano: «In questi giorni sono stati installati stendardi di benvenuto per i turisti – spiega l’assessore Paolo Romano. – Sono poi in fase di realizzazione le nuove pensiline del bus, che avranno le vignette del fumettista Yatri e riporteranno informazioni turistiche e culturali sulla vita dello statista piemontese».

Didascalia. Il nuovo murale realizzato da Bungaro e Lotrecchiano, accanto al complesso cavouriano. Nella foto sopra, l’Inaugurazione con la ministra Dadone, il presidente Boglione, i sindaci Appendino e Baldi insieme ad un gruppo di studenti e docenti delle scuole santenesi



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *