Santena/ Il Premio Conte Cavour è stato assegnato a Romano Prodi

Inaugurato il Memoriale Cavour. Il taglio del nastro del «Museo boutique» effettuato dal Ministro Dadone. Il premio dedicato allo statista è stato attribuito a Prodi

(continua dalla prima pagina)

Santena. 16 giugno, nel giorno del 160° anniversario della morte di Camillo Cavour, è stato inaugurato il Memoriale Cavour, ristrutturato con il contributo della Struttura di missione della presidenza del Consiglio dei ministri, con un finanziamento di 10 milioni di euro. La cerimonia, svolta a metà mattina sotto un tendone allestito davanti ai locali delle ex scuderie, è stata aperta, condotta e animata da Marco Boglione, presidente della Fondazione Cavour.

La celebrazione era iniziata alle 6,45, ora esatta del decesso di Cavour, con la posa a mezz'asta della bandiera sita nel prato antistante il castello. Durante la cerimonia ufficiale la banda musicale cittadina, guidata del M° Maurizio Caldera ha proposto alcuni brani. Primo evento in presenza nell'era Covid con un numero alto di presenti. Numerose e importanti le autorità militari, civili, parlamentari e del mondo dell'economia. Molti i sindaci del territorio, con tanto di fascia. In prima fila anche Nerio Nesi, presidente onorario della Fondazione Cavour.

Il commento della giornata arriva da tutti coloro che si sono alternati sul palco. Gianni Ghio, presidente dell'associazione Amici di Cavour, afferma: "Per noi e per tutta la nostra città oggi è una giornata determinate. Finalmente si riesce a mettere a disposizione di tutti un'operazione culturale che sarà fondamentale per i prossimi anni: l'apertura del memoriale cavouriano. Cavour è stato un artista della politica, nel senso che ha intrepretato la politica al servizio della gente, della Patria. Al servizio della nazione, ma soprattutto per realizzare progetti e attività valide e universali per tutta la popolazione".

Il sindaco Ugo Baldi, commenta così: "Una giornata straordinaria. Un punto di arrivo, ma anche una ripartenza in tutti i sensi. Una ripartenza dalla schiavitù del Covid. Soprattutto una ripartenza turistico storico e culturale per questa città che, insieme alla Fondazione Cavour e agli Amici di Cavour e alla città di Torino, è finalmente riuscita a aprire, in modo ufficiale e in presenza, il memoriale Cavour: Tutta la città sta lavorando per essere il più possibile accogliente. Migliorando la sua recettività, il suo modo di poter ricevere le persone, i turisti che, ci auguriamo, vengano, in moltissimi, a Santena. Oggi, 6 giugno, è la triste ricorrenza della morte di Camillo Cavour, ma è anche una rinascita, non solo per Santena, ma per tutto il territorio".

Maurizio Marrone, assessore della Regione Piemonte, commenta così: "Il Memoriale Cavour è il luogo dove la nostra storia, la storia del Piemonte, la storia di tutta l'Italia, la storia del Risorgimento, respira e comunica direttamente con i cittadini che vengono in visita. Camillo Cavour è davvero un qualcosa da studiare e da interiorizzare perché è un momento di eccellenza della storia italiana e fornisce un luminoso esempio per costruire l'Italia del futuro".

Chiara Appendino, sindaca di Torino, afferma: "La giornata di oggi restituisce uno spazio a tutta la comunità, non solo di Santena, ma anche torinese. Cavour è un grande personaggio che ha fatto la Storia e ha posto le basi del nostro Paese. Siamo molto orgogliosi del Memoriale Cavour; anche perché la città di Torino è proprietaria del Complesso Cavouriano".

Fabiana Dadone, ministra per le Politiche giovanili, appena dopo avere tagliato il nastro tricolore inaugurale e visitato il Memoriale Cavour, afferma: "Il memoriale è splendido. È veramente bello. Effettivamente è corretta la definizione di «boutique della memoria». Unisce oggetti unici, riferiti a Camillo Cavour; con strumenti innovativi. Tutto questo, a esempio, permetterà agli studenti di poter imparare anche divertendosi".

La visita a Santena della ministra si è chiusa con l'incontro, nel salone diplomatico, con una delegazione dell'Istituto comprensivo, alla presenza della dirigente scolastica Giovanna D'Ettore: 10 studenti della 1° A della scuola media Giovanni Falcone e alcune prof. Si tratta della classe premiata al Concorso nazionale del Fai, Fondo ambiente italiano, per l'anno scolastico 2020-2021 per il video dal titolo «Ti racconto un posto».

Tocca a Marco Boglione fare un bilancio. "Credo sia andata bene. Una manifestazione arricchita dalla presenza di una ministra del Governo. Un evento sereno, piacevole, anche se la giornata della commemorazione della morte di Camillo Cavour non è certo un giorno di festa. Tutto sommato direi che il bilancio è più che positivo". Il presidente della Fondazione Cavour aggiunge: "È una di quelle cose che ti convincono, se ancora ve ne fosse bisogno, a continuare a fare ancora e sempre di più. Sono positivi anche i primi commenti rispetto al Memoriale Cavour. È un museo dello Stato, forse unico nel suo genere. Che è già stato definito un «museo boutique» in cui si vive un'esperienza impossibile in altri musei e cioè quella di entrare negli ambienti e nella casa della persona cui è dedicato il memoriale".

Durante la cerimonia dell'anniversario della morte di Camillo Cavour e di inaugurazione del Memoriale è stato annunciato che l'Associazione Amici di Cavour e la Fondazione Cavour hanno conferito il Premio Cavour 2021 a Romano Prodi. Il premio è destinato alle persone che hanno contribuito e contribuiscono a continuare l'opera alla quale Camillo Benso di Cavour dedicò tutta la sua vita: l'Unità d'Italia, il rafforzamento della struttura dello Stato nazionale, l'appartenenza politica ed economica del nostro Paese alla Comunità Europea. La consegna del Premio è in agenda il 20 settembre 2021, nel complesso cavouriano di Santena. 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *