Processo Ruby, Prodi: “Proporre una perizia psichiatrica per Berlusconi è una delle ennesime follie dell’Italia”

L'ex premier ha risposto così a una domanda durante l’intervista di Giovanni Minoli, nel corso della cerimonia per la consegna del Premio Cavour a Santena (Torino)

All’ennesimo rinvio per motivi di salute il Tribunale di Milano aveva deciso: perizia sulle condizioni di Silvio Berlusconi. Ma l’ex premier, imputato per corruzione in atti giudiziari insieme ad altre 28 persone per la lunga coda dell’affaire Ruby, ha rifiutato scrivendo una lettere in cui ha sostenuto che la perizia sarebbe stata lesiva. A sorpresa a difendere le ragioni del leader di Forza Italia, che in passato grazie a rinvii, dilazioni e lodi ha incassato ben otto prescrizioni, è arrivata la dichiarazione di un altro ex presidente del Consiglio e avversario storico.

“Proporre una perizia psichiatrica per Berlusconi è una delle ennesime follie dell’Italia” la risposta di Romano Prodi durante l’intervista di Giovanni Minoli, nel corso della cerimonia per la consegna del Premio Cavour a Santena (Torino). Prodi ha riconosciuto a Berlusconi “il merito di avere spostato Forza Italia verso una linea europea. Potrebbe aspirare al Premio Cavour? Questo dipende dalla giuria, non da me”. Tra le prescrizioni incassate da Berlusconi c’è anche quella per la corruzione dell’ex senatore De Gregorio che votando contro il governo Prodi ne provocò la caduta.

[…]

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *