Inaugurazione Memoriale Cavour / Intervento di Fabio Bianco (estratto dalla cerimonia del Taglio del Nastro)

«Buongiorno a tutti. Io oggi sono veramente molto onorato di essere qua e di rappresentare un ente come la Città Metropolitana. Oggi è un giorno di ricordo, di commemorazione; è anche un giorno di inaugurazione. Penso che sia davvero un bel segnale che deve essere raccolto. Ricordiamo l’Unità dell’Italia e ricordiamo i 160 anni di un Paese che ha vissuto molte difficoltà e che le ha sempre sapute superare. Credo che oggi bisogna ricordare tutte le difficoltà superate e mettere in campo tutto quello che l’Italia come Paese e gli italiani come popolo hanno saputo dimostrare in tutti questi anni, per superare quest’ennesima difficoltà».

«Quindi io non posso fare altro che ringraziare tutta l’organizzazione e il lavoro che – è stato ricordato – è durato molti anni per raggiungere gli obiettivi che sono stati raggiunti attraverso il coordinamento, la collaborazione tra enti e anni di lavoro di molti. Quindi io ringrazio, saluto tutti e porto ovviamente i saluti della Sindaca metropolitana e del Consiglio metropolitano, e di tutti i consiglieri che ne fanno parte indipendentemente fa forze politiche e schieramenti perché questa – ovviamente – è la giornata di tutti. Grazie ancora».

Fabio Bianco, consigliere della Città metropolitana di Torino

  • Clicca qui per il discorso di Nerio Nesi, Presidente Onorario della Fondazione Camillo Cavour
  • Clicca qui per il discorso di Fabiana Dadone, Ministro per le Politiche Giovanili
  • Clicca qui per il discorso di Claudio Palomba, Prefetto di Torino
  • Clicca qui per il discorso di Maurizio Marrone, Assessore Rapporti con il Consiglio regionale della Regione Piemonte
  • Clicca qui per il discorso di Francesca Leon, Assessore alla Cultura della Città di Torino
  • Clicca qui per il discorso di Ugo Baldi, Sindaco della Città di Santena
  • Clicca qui per il discorso di Gianni Ghio, Presidente Associazione Amici della Fondazione Camillo Cavour
  • Clicca qui per il discorso di Marco Boglione, Presidente della Fondazione Camillo Cavour


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *