Giro d’Italia, la città prepara un ricco calendario di eventi

Dopo l'annuncio della partenza di una tappa

SANTENA – Come abbiamo scritto la scorsa settimana, Santena ce l'ha fatta: il Giro d'Italia nel 2022 farà tappa nella Città di Camillo Cavour. Dopo 7 anni di lavoro l'amministrazione è riuscita ad aggiudicarsi il tanto sperato traguardo: "Santena diventa Città di Tappa del Giro di Italia 2022 – esordisce Paolo Romano, assessore alla Cultura e allo sport – è la realizzazione di un sogno. Un'opportunità per far conoscere il nostro territorio a livello internazionale e dare ancora più valore a ciò che ci rappresenta. Santena è la Città di Camillo Cavour".

Il Giro d'Italia non è solo un evento sportivo, ma un appuntamento che ogni anno tutti gli italiani attendono. "È uno dei simboli dell'italianità che lega diverse generazioni – prosegue il sindaco Ugo Baldi -. Per Santena questo è un anno davvero straordinario. In pochi mesi abbiamo raggiunto traguardi grandissimi per la nostra Città: prima l'inaugurazione del Museo Nazionale dedicato a Camillo Cavour e ora la conferma di essere Tappa di partenza del Giro di Italia. Siamo alle fasi conclusive del riconoscimento del Distretto del Cibo e l'arrivo del Giro sarà proprio durante il maggio Santenese, che da quasi 90 anni celebra l'asparago del Pianalto coltivato dallo stesso Cavour".

A maggio di quest'anno, il Giro d'Italia è già transitato a Santena, durante la seconda tappa Stupinigi-Novara. Il sopralluogo di Rcs organizzatore della gara, per validare la possibilità di essere Città di Tappa, è stato effettuato a luglio: "Nelle prossime settimane costituiremo il Comitato di Tappa per organizzare iniziative con commercianti, aziende, scuole, associazioni e per fare in modo che tutti siano coinvolti durante l`evento e nei giorni che lo precedono. Siamo convinti che con l'aiuto di tutti saremo in grado di far vedere al mondo intero la bellezza del nostro territorio. Ringrazio Fabrizio Ricca per avere accettato l'invito di visitare il Castello Cavour – aggiunge Paolo Romano – in qualità sia di assessore allo Sport della Regione Piemonte, sia di consigliere della Città di Torino, proprietaria del bene. Siamo anche grati al consigliere regionale Davide Nicco per aver coordinato l'incontro di questa estate e per aver portato avanti in Regione un ordine del giorno sulla valorizzazione del complesso cavouriano. È stato anche un piacere avere con noi Paolo Bellino, amministratore delegato e direttore generale di Rcs Sport che ha potuto visitare il Castello e il Memoriale Cavour".

Marco Boglione, presidente della Fondazione Cavour, afferma: "La sinergia tra Città di Santena e Fondazione è costante. L'obiettivo comune è la valorizzazione della storia locale e italiana attraverso la figura di Cavour. La riapertura del Memoriale Cavour in occasione del 160esimo anniversario dell'Unità d'Italia e della morte dello statista ha dato un forte slancio di visibilità e apprezzamenti al Complesso Cavouriano per anni rimasto chiuso al pubblico. Abbiamo la fortuna di essere un`importante testimonianza del Risorgimento italiano e vorremmo che il nostro territorio fosse sempre pia conosciuto e meta turistica".



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *