Anchisi alla guida dei volontari. Ghio: «Sempre più protagonisti»

8 Luglio 2022

SANTENA – Gino Anchisi prende il posto di Gianni Ghio alla guida degli Amici di Cavour, che col nuovo direttivo si aprono maggiormente al territorio in un'ottica di collaborazione allargata. La scorsa settimana sono state rinnovate le cariche dell'associazione che supporta le attività della Fondazione Cavour. Gli eletti resteranno in carica per quattro anni.

Gianni Ghio lascia la presidenza per motivi più che altro politici: «Ho chiesto io di non rieleggermi, perché ora mio figlio Roberto è sindaco – motiva -. Non mi sembra opportuno che cariche così importanti siano tutte in famiglia. In ogni caso, rimango nell'associazione e nel direttivo (come vicepresidente, ndr)».

È l'occasione per un bilancio di questi quattro anni, che hanno visto l'apertura del Museo Cavouriano all'interno della villa nella primavera 2021, dopo anni di attesa. «E stato un periodo impegnativo – ripercorre Ghio -. Abbiamo dovuto ricreare un rapporto positivo e privilegiato con la Fondazione Cavour: ci siamo riusciti grazie alla disponibilità del presidente Marco Boglione, che ha voluto che partecipassimo in maniera molto più incisiva alle attività. Prima non capivamo bene quale sarebbe sta-to il nostro impegno. Poi, con la nomina di Boglione a presidente (a febbraio 2020, ndr), le cose sono cambiate».

In questi quattro anni si è evoluta anche la "missione" degli Amici di Cavour. «Da guide del castello siamo stati coinvolti nell'organizzazione degli eventi. Siamo molto più protagonisti». Attualmente gli iscritti sono oltre 200, «ma abbiamo una lista di collaboratori, conoscenti e simpatizzanti molto estesa», sottolinea il neo residente Anchisi, 70 anni, già consigliere comunale, che mantiene anche guida dell'associazione dei produttori dell'asparago. Oltre ad Anclusi e Ghio, del nuovo direttivo fanno parte Enzo Avite, Ugo Baldi, Gianfranco Bordin, Claudio Cornaglia, Irma Eandi, Irma Genova, Anna Migliore (tesoriera e segretaria), Franco Munaretto, Gianni Oliva, Adriano Pizzo (vicensindaco a Pecetto) e Natalina Vaschetti. Gli obiettivi del gruppo rimangono quelli di affiancare la Fondazione Cavour nelle diverse attività, di promuovere Santena e Cavour. In tutto questo, non verrà meno il nostro ruolo di accompagnatori: nonostante il Covid, nell'ultimo anno abbiamo accompagnato nelle vi-site multimediali del museo 365 gruppi».

Il primo appuntamento su cui l'associazione dovrà lavorare è la ricorrenza del 20 settembre, quando a Santena arriverà il ministro Renato Brunetta, a cui verranno consegnati gli occhialini d'oro del Premio Cavour.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.