Scritti

[Relazione sul progetto di emissione e alienazione di rendita di 4 milioni]

«Il Risorgimento», Anno III, numero 638 del 21 gennaio 1850 Signori, l’obbligo di provvedere alle necessità delle finanze pubbliche con mezzi straordinari è cosa, pur troppo, di tale evidenza da non abbisognare di dimostrazione di sorta. Il pesante retaggio finanziero che gli anni 1848 e 1849 ci hanno tramandato, e le dolorose conseguenze del trattato di pace con l’Austria fanno gravitare sull’anno 1850 un peso enorme a cui i mezzi ordinari dello Stato sono ben lungi dal poter sopperire; non vi può esser quindi il menomo dubbio sull’opportunità di ricorrere nuovamente al credito pubblico per porre il tesoro dello Stato in grado di provvedere ai pubblici servigi e far onore agli assunti impegni..…

Leggi tutto

La stampa

«Il Risorgimento», Anno II, numero 613 del 19 dicembre 1849 Troviamo nel Corriere Mercantile un articolo pieno di tutte quelle preoccupazioni, sulle quali i partigiani della antica sinistra speculavano ne’ momenti delle elezioni; e le quali se si potevano lasciar trascorrere allora come innocenti manovre della tattica elettorale, oggi esigono una pronta risposta, che noi per parte nostra non vogliam.…

Leggi tutto

[Dopo le elezioni]

«Il Risorgimento», Anno II, numero 606 del 13 dicembre 1849 Quando il Governo si decise allo scioglimento della Camera ed alla riconvocazione dei collegi elettorali, noi approvammo quest’atto, ma gli mettemmo ad un tempo sotto gli occhi la risponsabilità gravissima cui egli andava incontro, ove all’energia delle parole non avesse corrisposta l’energia degli atti.…

Leggi tutto

[Dopo il proclama di Moncalieri]

«Il Risorgimento», Anno II, numero 593 del 28 novembre 1849 Un’assenza di parecchi giorni da Torino, durante i quali fui privo del piacere di leggere la Concordia, fece sì che solo ieri ebbi conoscenza di un’interpellanza che quel foglio, per me tanto benevolo, mi diresse nel numero di venerdì scorso, onde sapere se io fossi tuttora direttore principale del Risorgimento, e quindi conoscere la mia opinione sugli ultimi atti del Ministero.…

Leggi tutto

Due parole ai lettori del Risorgimento

«Il Risorgimento», Anno II, numero 579 del 12 novembre 1849 Or sono pochi giorni un ex-ministro pronunziava alla Camera queste parole: ho sempre combattuto gli estremi e ciò è tanto vero che io mi procacciai l’avversione e degli uni e degli altri.…

Leggi tutto

Assemblea generale degli azionisti della Banca di Torino

«Il Risorgimento», Anno II, numero 499 del 8 agosto 1849 Discorso del sig. Felice Nigra, presidente del Consiglio di reggenza. Signori!
La Banca di Torino autorizzata con regie patenti del 16 ottobre 1847 avrebbe potuto essere posta in attività da lungo tempo, se gli evenimenti politici, che sconvolsero il credito pubblico, e produssero una si grave crisi economica europea, non avessero determinato il Consiglio di reggenza ad aspettare tempi più propizi.…

Leggi tutto

[Distribuzione del reddito e ripartizione delle imposte. Polemica col professore Matteo Pescatore] [2]

«Il Risorgimento», Anno II, numero 492 del 31 luglio 1849 [2] Il professore Matteo Pescatore, dopo di avere tentato stabilire con quell’esattezza che abbiamo posto in luce la parte della rendita di una famiglia di piccoli proprietari, che vien colpita dalle imposte dirette, passa a determinare in qual proporzione essa contribuisce alle imposte indirette, onde giungere a dimostrare la strana proposizione annunziata nel precedente articolo, che nell’attuale sistema finanziario il fisco toglie alle classi meno agiate e più faticanti i 15 vigesimi del loro reddito.…

Leggi tutto

[Lettera all’avv. Brofferio]

«Il Risorgimento», Anno II, numero 363 del 28 febbraio 1848 La seguente lettera venne diretta al sig. avvocato Brofferio, direttore del Messaggiere, a rettifica di un articolo inserto nel foglio suddetto del 24 andante. Ill.mo Signor Direttore, Un articolo inserto nel Messaggiere di sabato riferisce essersi sparsa la voce che mentre una dimostrazione popolare si faceva per determinare Vincenzo Gioberti a rimanere al potere, questo ministro trovatasi circondato da parecchi antichi deputati, fra i quali sono annoverato.…

Leggi tutto

[I mezzi rivoluzionari. Teoria del sig. Brofferio]

«Il Risorgimento», Anno I, numero 274 del 16 novembre 1848 Noi abbiam trascurato finora di dichiararci, come lo siamo, nettamente avversi ad un principio che, alcuni giorni addietro, fu annunziato dalla tribuna, dopo essere stato probabilmente materia di vivo contrasto nel Comitato segreto, e che, per la sua indecisa portata, per la franchezza con cui fu espresso, e per gli applausi di cui fu coperto, ci sembra essere uno di quelli che ottengono una rapida celebrità perché niuno si cura di definirli.…

Leggi tutto

[Relazione sui provvedimenti per la tutela della pubblica quiete]

«Il Risorgimento», Anno I, numero 168 del 13 luglio 1848 Il progetto di legge del deputato Gioia, sul quale ho ricevuto l’incarico di riferire a nome della commissione a cui ne fu affidato dagli uffici il preventivo esame, si compone di tre articoli: i due primi intesi a definire ed a reprimere certi fatti colpevoli, alla repressione dei quali, a parere dell’autore della proposizione, non provvedono abbastanza le vigenti leggi; ed un terzo che avrebbe per effetto di rivestire il Governo di una autorità discrezionaria e quasi illimitata per tutelare la pace pubblica, e isventare ed impedire le macchinazioni dei nemici dell’attuale ordine di cose.…

Leggi tutto