DOPO UN ANNO

15 Giugno 1862

L’ITALIA: – Osserva, figlio mio, che confusione dopo un anno dalla tua morte! – In verità, se fossi ancora vivo, sarebbe un gran gran crepacuore. Fortuna che son morto!- Ma è che se tu fossi vivo, le cose andrebbero assai diversamente!

Redenti Il Fischietto, n. 67



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.