Solaroli, Paolo

 

Paolo Solaroli (1796-1878), capo sarto di reggimento piemontese, emigrato ventenne in India, entrò nelle grazie del re di Sirdhanah, che lo nominò genrale, gli diede la figlia in moglie, e ne fece il proprio successore. Ma il Solaroli preferì abdicare e rientrare in Piemonte, ricchissimo. Carlo Alberto lo ammise nell’esercito sardo, col grado di generale, e lo creò barone. Dopo aver preso parte brillante alla campagna del 1848, fu nominato aiutante di campo di Vittorio Emanuele II. Fu deputato dal dicembre 1849 al gennaio 1860.


Soprannome: Solaroli

Fonte: Epistolario


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.