Revue Encyclopédique

 

La «Revue Encyclopédique», fondata nel 1819 e diretta fino al 1831 da Marc-Antoine Jullien (detto Jullien de Paris), già tra i fondatori del «Constitutionnel», ebbe come scopo di informare i lettori dei progressi delle conoscenze umane in tutti i campi dello scibile, prendendo in esame fatti, uomini, opere, dottrine, invenzioni sotto l’aspetto dei loro rapporti con l’ordine sociale e non sotto il profilo tecnico. Di tendenza liberale, indipendente dai partiti, con il Sismondi tra i suoi primi redattori, ebbe una grande importanza nella Francia della Restaurazione per l’ampiezza del suo respiro. Dopo la Rivoluzione di luglio, nel 1831, mutò di orientamento sotto la nuova direzione di Hippolyte Carnot e Pierre Leroux, divenendo espressione del partito del «movimento» e oppositrice di quello della «resistenza», del /uste milieu e dell’eclettismo, con una sempre più marcata inclinazione verso il sansimonismo. Dopo questa svolta la rivista si avviò ad una rapida fine e cessò le pubblicazioni nel 1833.


Soprannome: Revue Encyclopédique

Fonte: Diari


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.