Pacifico, David

 

David Pacifico (1784-1854), mercante ebreo di origine portoghese, ma cittadino britannico perché nato a Gibilterra, residente ad Atene dal 1837, la cui abitazione era stata saccheggiata e data alle fiamme durante un tumulto. Su ordine del Palmerston, l’ammiraglio Parker trasferi la squadra navale al Pireo per appoggiare il passo diplomatico di una richiesta di risarcimento di Pacifico nei confronti del governo di Atene, e il 29 gennaio 1850, viste insoddisfatte le richieste, ordinò la cattura dei bastimenti mercantili e il blocco. Il Governo francese si affrettò a inviare un commissario per comporre il contrasto, ma l’ammiraglio tenne fermo e il 25 aprile mise l’embargo generale sul commercio greco. Il Governo ateniese dovette cedere e la squadra si allontanò il 4 maggio. La condotta del Palmerston, che aveva provocato una momentanea rottura diplomatica con la Francia e la protesta dello zar fu duramente condannata dalla Camera dei lord, che il 18 giugno approvò a larga maggioranza un voto di censura; ma le dimissioni del ministro furono scongiurate dal già menzionato voto favorevole dei Comuni, espresso il 28 giugno.


Soprannome: Pacifico

Fonte: Tutti gli Scritti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.