Hambro, Carl Joachim

 

Carl Joachim Hambro, figlio di Joseph il Fondatore, appartenente ad una famiglia di banchieri di Copenaghen che nel 1839, avevano trasferito il centro delle loro attività a Londra, dopo finiti gli studi ed entrato nell’azienda paterna era stato mandato a Bremen, a Le Havre e poi in America. Nel 1839 si trasferì quindi a Londra, al numero 70 della Old Broad Street, nella City, e alcuni anni dopo suo padre lo raggiunse. La situazione post-napoleonica in Europa aveva aperto al giovane e oculato banchiere danese un nuovo e vasto campo di possibilità internazionali, e Carl Joachim Hambro le aveva coraggiosamente assecondate, esercitando una parte importante nella cristallizzazione delle nuove nazioni che nell’Ottocento mutarono la carta dell’Europa. I prestiti del banchiere Hambro alla Danimarca per combattere i Prussiani fruttò a Carl Joachim Hambro le patenti di nobiltà da re Federico VII, che nell’ottobre del 1851 lo creò Barone. Gli Hambro di nuovo assistettero finanziariamente la Danimarca nel 1863 quando le truppe prussiane ed austriache occuparono lo Schleswig-Holstein, battaglia purtroppo perduta dai danesi. Ma gli Hambro erano stati i banchieri ufficiali di Bernadotte quando l’ex Maresciallo di Napoleone era stato proclamato re di Svezia nel 1818, e l’avevano aiutato a realizzare le riforme finanziarie in Svezia.


Soprannome: Hambro, Baron


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.