Foresti, Felice

 

Felice Foresti (1789-1858), carbonaro, arrestato nel 1819, fu condannato nel 1821 a vent’anni di carcere duro, che espiò nello Spielberg fino all’indulto del 1836; deportato poi negli Stati Uniti nell’ottobre, vi dimorò per un ventennio. Nel 1853 fu proposto come console statunitense a Genova, ma il Governo sardo respinse la nomina a causa dei legami del Foresti con Mazzini. Inviato poi come console a Genova nel giugno 1858, vi morì tre mesi dopo.


Soprannome: Foresti, Daniel

Fonte: Epistolario, XI, 80


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.