Drovetti, Bernardino

 

Bernardino Drovetti (1776-1852), piemontese, console di Francia in Egitto dal 1803 al 1814 e dal 1820 al 1830, aveva acquistato durante la sua permanenza in quel paese la stima e la simpatia del viceré Mohamed Alì e del figlio Ibrahim pascià per le sue iniziative rivolte al miglioramento agricolo e alla lotta contro la pirateria e la schiavitù. Da ricordare sono i suoi viaggi di esplorazione (fino alla seconda cateratta del Nilo e alle oasi di Dakhel e Sina, tra il 1810 e il 1820) e soprattutto la sua attività per la formazione di cospicue collezioni di monumenti egizi in Europa: la più consistente fu acquistata da Carlo Felice nel 1824 e costituì il primo importante nucleo dell’attuale Museo Egizio di Torino; una seconda, minore, arricchì il museo del Louvre. Nel 1828-29, infine, aiutò la missione franco-toscana in Egitto, diretta da Ippolito Rosellini e da J.-F. Champollion. Tornato in patria, trascorse gli ultimi anni della sua vita dedicandosi a opere di bene. Lasciò un ricchissimo epistolario con eminenti personalità italiane e straniere.


Soprannome: Drovetti

Fonte: Diari


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.