Châteauvieux, Jacob-Frédéric Lullin de

Jacob-Frédéric Lullin de Châteauvieux (1772-1841), uomo politico e agronomo ginevrino, suocero di Jean-Édouard Naville, nel 1798 sposa Elisabeth Fabri (1779-1856). Consigliere di dipartimento e capo della coorte della Legione del Lemano durante il periodo napoleonico, fu nel Conseil représentatif dal 1814 al 1837 e sindaco del comune di Satigny nel 1828. Profondo conoscitore di problemi agricoli, membro corrispondente dell’Académie des Sciences e della Société Centrale d’Agriculture di Parigi, e dell’Accademia dei Georgofili di Firenze, fu autore di molti scritti sull’agricoltura, di cui uno fu recensito da Cavour nel 1843. Cavour, che nella lettera citata del 23 agosto, lo chiamava «Châteauvieux le bénin», apprezzava molto la sua umanità e anche — come scrisse nella lettera di condoglianze al genero Naville nel 1841 — «son esprit si juste et si aimable».


Soprannome: Châteauvieux, Châteauvieux papa

Fonte: Diari, I, pag. 14, 59


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.