[Dichiarazione]

«Il Risorgimento», Anno I, numero 205 del 25 agosto 1848

Il sottoscritto, sapendosi accusato di aver impedito nella sua qualità di capitano della lª Compagnia Monviso, la sottoscrizione nel corpo di guardia da lui comandato ad una petizione del Circolo politico, crede dover protestare che egli impedì una tal soscrizione a mente dell’articolo 1 della legge sulla Milizia comunale. Nessuno poi vorrà negare che egli osservò alle persone che presentavano la petizione ed a’ militi, che egli non vi si opponeva che per ragione di disciplina, libero essendo a ciascuno di ciò fare, se il credeva, in particolare.

Conte Camillo Cavour
capitano della 1ª compagnia Monviso


Allegati:
Versione pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *